A young woman is walking rapidly through the streets of a big city. Suddenly she stops, takes a breath, smiles and starts wandering aimlessly, seemingly in the grip of a feeble madness. She moves among people who pass by indifferently and only have time to consider her mad.

Una giovane donna cammina velocemente per le strade di una grande città. D’un tratto si ferma, respira, sorride e comincia a muoversi senza senso, preda di un’apparente, lieve follia. Si muove tra la gente che passa indifferente, che ha tempo solo per giudicarla folle. La donna fa questo ogni giorno, alla stessa ora. Poi si ferma, dà un ultimo sguardo al sole che tramonta e se ne va.

The short Amira by Luca Lepone, produced from director together with Paola Randi, the Recplay ‘s owners Roberta Putignano and Vincenzo de Marco , and Francesco Lopez Oz Film Production ‘s, just won the “MigrArti” award among the 73rd Venice Film Festival – fiction section

Il cortometraggio Amira di Luca Lepone, prodotto dal regista insieme a Paola Randi, Recplay di Roberta Putignano e Vincenzo De Marco e la Oz Film di Francesco Lopez, vince il premio MigrArti Venezia 2016 – sezione fiction.

AMIRA
un film di Luca Lepone
con Alaa Arsheed e Alice Attala
produzione esecutiva Recplay
scritto da Luca Lepone e Paola Randi
fotografia di Guido Michelotti
scenografia di Mattia Lorusso
montaggio di Andrea Vacca
musiche di Giordano Corapi e Luca Lepone
costumi di Veronica Lopez
casting di Claudia Mignosi
organizzazione generale Roberta Putignano
location manager Elettra Sparapano
realizzato con il sostegno del MiBACT “MigrArti Cinema”

Visit Site